domenica 20 marzo 2011

Targin: le informazioni che bisogna sapere

Da quando ho inserito questo post sul Targin, le visite al sito sono... raddoppiate, macchè, triplicate, di più!!!
Colleghi farmacisti e medici interrogano Google per sapere come prescriverlo, ma sono moltissimi i pazienti che cercano informazioni.
Per quest'ultimo motivo, creo questo post in cui riporto le principali informazioni utili ai pazienti, sul Targin (aggiornerò il post mano a mano che recupero dell'altro materiale).

* * * * - - - - * * * *
A cosa serve il Targin (cito): indicato nel Dolore severo che può essere adeguatamente gestito solo con oppioidi analgesici. L'antagonista oppioide naloxone è aggiunto per contrastare la stipsi dell'oppioide, bloccando l'azione dell'ossicodone a livello dei recettori oppioidi del tratto gastrointestinale.

Il Targin è soggetto a ricetta medica. Per sapere che tipo di ricetta serve il post è qui.

Il Targin può essere acquistato anche a pagamento (oltre che con la ricetta SSN, completamente mutuabile):
  • dosaggio 5 mg  + 2.5 mg: costo € 17.30
  • dosaggio 10 mg + 5 mg: costo € 24.87
  • dosaggio 20 mg + 10 mg:  costo € 43.27
Se vi interessa il foglietto illustrativo (il "bugiardino") del Targin, per dosaggi, effetti collaterali, interazioni, uso in gravidanza e allattamento, composizione, lo trovate a questo link in PDF.

Ultimo aggiornamento: 01/04/2011

181 commenti:

  1. il targin è rimborsabilesu ricettarossa del ssn?

    RispondiElimina
  2. Certo, è in fasci A. E' un farmaco completamente mutuabile (rimborsabile) dal SSN.

    RispondiElimina
  3. Ciao a tutti, voglio informare tutti coloro che si trovano ad aver a che faqre con il dolore cronico di tipo neuropatico, io prendo targin da poco e al momento pare funzionare, dopo tanti anni ho dovuto interrompere la somministrazione di morfina per via intratecale poichè mi stava portando in tomba e devo dire che è stato un percorso difficilissimo. I dolori sono ricomparsi e resistere non è stato possibile ahimè. Sapevo dell'uscita del farmaco già da un paio di anni, in Germania e finalmente è arrivato. A me l'hanno prescritto in terapia del dolore, se ci fosse qualcuno con altre informazioni scriva per favore quello che sa. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IO HO AVUTO NEL 2008 UN INTERVENTO PER INFARTO ALLO STOMACO E NEL 2009 E 2010 RIOPERATO PER RESEZIONE DI PARTE DELLA VENA PORTA... DA ALLORA IL DOLORE E STATO COSTENTE PERCHE IN FASE DI RICUCITURA DELLE RESEZIONE MI HANNO LESO UNA TERMINAZIONE NERVOSA E DA ALLORA LA MIA VITA E CAMBIATA... DOLORI ININTERROTTI CON FITTE LANCINANTI NELLA PARTE DESTRA DELLO STOMACO... A BOLOGNA MI HANNO PRESCRITTO UNA CURA DEL DOLORE CON GABAPENTIN E NARCOTICO IN GOCCE.... IERI SONO ANDATO A TAORMINA PER UNA NUOVA VISITA E MI HANNO PRESCRITTO "LYRICA" DA 150 MG E "TARGIN" DA 5 MG 3 VOLTE AL GIORNO... TUTTO E CAMBIATO ED OGGI IL DOLORE E SPARITO!!!!!!

      Elimina
  4. io uso targin mi procura problemi intestinali

    RispondiElimina
  5. Il Targin è stato somministrato a mia madre, ma è stata molto male, non riusciva più a stare in piedi, vomito, nausea, mal di testa con tanta confusione. L'ha preso per tre gg poi non c'è stato verso!!!
    E senz'altro soggettivo, ma volevo comunicarlo!
    Grazie per avermelo permesso!

    RispondiElimina
  6. Gli effetti che hai descritto sono "tipici" dei derivati oppiacei, di cui fa parte l'ossicodone. Per curiosità, visto che era la prima volta, le era stato somministrato il dosaggio più basso (5mg + 2.5)?
    Ciao e... prego ;)

    RispondiElimina
  7. Ho un dolore insopportabile da due anni, dato da multiple incisioni ossee e cisti zona stenale. (scoperte per caso, dopo molteplici ricoveri e l'asportazione della colecisti; finalmente un medico mi ha fatto una TC zona sternale)
    In attesa della scintigrafia il reumatologo mi ha prescritto il Targin da 5mg. Inizio questa sera ad assumerlo. (5mg + 2,5) Spero di reggerlo e che faccia effetto (ho assunto una quantitaà di farmaci di vario genere senza risultati) perchè il dolore che ho mi sta letteralmente ammmazzando
    Ines

    RispondiElimina
  8. La sostanza "attiva" del Targin è l'ossicodone, un principio attivo stupefacente. Se uno non si spaventa al suono di questa parola :), gli oppioidi sono farmaci molto efficaci per combattere il dolore.
    L'"innovazione" del Targin è che l'altra sostanza presente DOVREBBE limitare gli effetti collaterali soprattutto a livello intestinale.

    C'è chi però sostiene che ad un minor incidenza di effetti collaterali, corrisponda una minore efficacie antidolorifica dell'ossicodone rispetto alla somministrazione dell'ossicodone da solo (es. Oxycontin).
    Tenga presente questo nella valutazione del dolore. Eventualmente, parli con il medico per vedere se è possibile aumentare il dosaggio in caso di inefficacia.

    RispondiElimina
  9. 5 mg di targin a che dose di morfina equivale considerando la presenza del naloxone associato all'ossicodone?
    Grazie Giuseppe

    RispondiElimina
  10. La domanda è un po' imprecisa. Provo a rispondere a ciò che ho capito.
    Il Targin ha 2 principi attivi a 2 dosaggi. 5 mg di ossicodone per os (orale) equivalgono a 10 mg di morfina (sempre per os).
    Ora, se tu mi chiedi: "Ma di questi 10 mg di morfina, quanti sono antagonizzati, "annullati" dal naloxone?", CREDO sia impossibile dirlo, nel senso che l'interazione del naloxone con i recettori mu, delta e kappa (gli stessi della morfina) non è stechiometrica, esatta.
    Dipende da farmacocinetica, farmacodinamica, metabolismo, ecc...

    Quello che potresti ASPETTARTI nel somministrare (ipoteticamente) alla stessa persona Targin 5mg e Morfina cpr 10mg è che otterresti maggior effetto antidolorifico con la morfina, ma maggiori effetti collaterali.
    Non so se ho reso...

    RispondiElimina
  11. Mia mamma ha 70 anni e per 10 anni ha assunto oxycontin 15mg e tavor 2,5mg mattina e sera.L'intestino non funzionava per questo motivo da 4 mesi assume targin 20mg e tavor 2,5mg mattina e sera. I problemi intestinali però sono peggiorati e anche il dolore . Una volta alla settimana assume alaxa ma spesso senza risultati.Inoltre fatica ad alzarsi,ad aprire gli occhi , non ha appetito , ha sempre mal di pancia e mal di testa. Perfavore mi aiuti.Grazie

    RispondiElimina
  12. Sicuramente il problem dell'intestino di sua madre è collegato agli oppiacei che ha assunto per 10 (!) anni. Lo stesso Tavor ha come effetto collaterale l'atonia intestinale.
    Fa sorridere (intendo in ambiente accademico) il fatto che con il Targin ha peggiorato, poichè è stato realizzato proprio per i pazienti che soffrono di stitichezza... Mah... e la chiamano innovazione farmaceutica...
    Per il problema della stipsi, è altrettanto normale che l'intestino si abitua ad un lassativo/purgante dopo molto tempo (es. Alaxa, del quale non mi ha detto quante compresse assumeva).
    Il consiglio in questi casi è di cambiare farmaco (es. Pursennid) e di provare con 2 pastiglie, e se del caso salire a 3 poi a 4; oltre le 4, si manifesterebbero crampi intestinali.

    RispondiElimina
  13. IL TARGIN 10/5 PUÒ CREARE PROBLEMI DI SOVRAPESO?

    RispondiElimina
  14. Grazie per avermi risposto.In realtà volevo chiedere proprio ciò che ha compreso pensando
    fosse possibile stabilire anche con approssima-
    zione, la dose effettiva di ossicodone contrastata dal naloxone, equivalente alla morfina.
    Da una settimana sto utilizzando TARGIN da 5 in sostituzione della morfina (10 mg al di) per problemi di stipsi ottenendo giè un lieve miglioramento nei confronti della costipazione ma un altrettanto peggioramento in termini di dolorabilità. Attendo un'altra settimana e se i risultati si stabilizzano aumento di 5 mg la dose mattutina per alleviare maggiormente il dolore. Grazie ancora

    RispondiElimina
  15. sono paolo ho 53 anni.
    dietro un intervento di ernia inguinale ho subito una recisione di un nervo, che altri interventi per cercare di riparare non hanno avuto successo.
    per alleviare il dolore neuropatico fino a poco tempo fa prendevo oxicontin 60 mg al giorno.
    ora con targin a 40 mg sto meglio.e non ho mai avuto problemi di stipsi.
    nel lungo termine dottore, che problemi mi puo' dare? grazie
    paoloc3@tiscali.it

    RispondiElimina
  16. @paolo
    Scusi il ritardo, ma mi ero perso il suo commento.
    In primis, tutti quelli relativi agli oppiacei:
    - calo di appetito
    - sedazione / sonnolenza / vertigini
    - tolleranza (con il tempo dovrà aumentare la dose per mantenere l'effetto analgesico)
    - stitichezza (nonostante sia un farmaco pensato per combattere questo problema, non è detto che sia immune)
    - problemi intestinali di vario genere
    - rammollimento dei tessuti molli delle vie aeree superiori (-> russare)

    Non deve comunque scoraggiarsi. Questi effetti NON sono "matematici" ossia non è detto che si presentino sicuramente, tutti, e insieme.
    L'importante è che il farmaco e la dose che usa servano allo scopo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve, da 3 anni prendo il Contramal in gocce, ormai non mi fa più effetto.
      Ho un male generalizzato periferico, faccio fatica a lavorare per il dolore.
      Ne sono dipendente, come faccio a smettere di usarlo ?
      Grazie, Mariana.

      Elimina
  17. In un paziente con sclerosi multipla con forte dolore neuropatico, che prende:

    Gabapentin 400 mg (sera)
    EN 10 gocce (sera)
    Baclofene 25 mg x 3 al giorno
    Rivotril 7 gocce al dì
    Laroxyl 5 gocce (sera)

    è possibile associare Targin 5 mg per attenuare questi forti dolori?

    Grazie.

    RispondiElimina
  18. Premetto che la decisione finale di utilizzare il Targin è SOLO DI COMPETENZA DEL MEDICO.
    Come Farmacista, posso dirle che il TARGIN interagisce con alcuni dei medicinali che assume. Il medico può valutare la necessità di ricorrere all'uso del Targin sapendo che:
    -> Targin + En = potenziamento dell'effetto depressore del Sistema Nervoso con depressione respiratoria
    -> Targin + Baclofene = aumento dell'effetto di sedazione
    -> Targin + Rivotril = aumento dell'effetto di sedazione
    -> Targin + Laroxyl = aumento dell'effetto di sedazione
    Già da così si capisce come la situazione vada valutata molto attentamente.

    RispondiElimina
  19. IO PRENDO IL TARGIN 20MG AL GIORNO DA 5 MESI, E DICO PER FORTUNO CHE LO PRENDO PERCHè, SAREI MORTA DAI DOLORI ATROCI CAUSA SARCOIDOI CRONICA RIACUTIZZATA. OGNI 2 GIORNI PRENDO LASSATIVI NATURALI PER LIBERARE L'INTESTINO.è UN PO FASTIDIOSO MA ALMENO NON HO DOLORI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono due giorni ke sono passato da 70 di meta ha 40 di oxycontin (ossicodone) e nn risento astinenza!

      Elimina
  20. io prendo targin 10 mg da circa un mese, ha seguito di frattura vertebrale e danno ai nervi sciatici. Ho notato che il dolore è diminuito ma sento molti effetti indesiderati come mal di testa, vertigini lievi, sudorazione eccessiva ecc. A lungo andare questi malesseri possono avere conseguenze ad altri organi?

    RispondiElimina
  21. I sintomi descritti sono i "normali" effetti collaterali che di solito si manifestano nei primi giorni di assunzione (intesi come periodo che può andare da pochi giorni a 2-3 settimane).
    Continuando ad assumerlo, questi effetti scompariranno.
    Quindi nessun effetto su organi (che comunque non avrebbero danno, PER QUESTI effetti collaterali)

    RispondiElimina
  22. mi hanno prescritto targin 5 mg per un dolore al gomito che mi perseguita da 2 anni ,la diagnosi è epitrocleite,ho fatto una serie di onde d'urto ma senza grossi benefici
    sono anche positivo all'epatite c, regalo del dentista(almeno credo)volevo sapere se il targin può essere pericoloso per il mio fegato( i valori delle transaminasi sono bassi 35 e 67)

    RispondiElimina
  23. Pericoloso è un termine eccessivo. Certo è che il metabolismo del Targin è principalmente epatico, quindi a carico del fegato.
    Il fatto però che le transaminasi sono a posto e che è il dosaggio più leggero deve tranquillizzarla nel modo più assoluto; se dovesse assumerlo per un periodo molto molto lungo, l'unico consiglio che do è quello di rifare l'esame delle transaminasi.

    RispondiElimina
  24. Mio padre aveva una forte lombosciatalgia (quello che aveva diagniosticato il medico di famiglia senza far alcun controllo).Dopo 10giorni di terapia (siringhe voltaren e muscoril) non passava per niente.Chiedemmo il ricovero attraverso l'intervento del 118 ma il medico dell'ospedale confermò la forte lombosciatalgia consigliando l'uso del maledetto targin (10giorni di terapia con 1 compressa ogni 12ore).Noi figli dopo 3giorni sospendemmo perchè vedevamo papà peggiorato.Dopo 2 giorni morì.Cosa pensate?

    RispondiElimina
  25. Per le pochissime informazioni date, penso che al Targin non possa essere imputato nulla.
    La domanda è a monte: era davvero lombo sciatalgia? E poi, perché non c'è stato alcun miglioramento con l'antinfiammatorio prima?
    Qual'è stata la causa di morte? Ripeto comunque che raccontata così, nulla può essere (apparentemente) imputato al Targin.
    Saluti e condoglianze.

    RispondiElimina
  26. Grazie per le condoglianze.Non riesco a darmi pace.Da quando mio padre a preso targin i sintomi erano:sonnolenza,russare,debolezza,strani movimenti alla testa.Mi chiedo stupidi medici perchè non hanno fatto qualche esame per accertarsi se il paziente poteva prendere targin?Infanni anch'io mi chiedo ma era una lombosciatalgia?Come mai le siringhe non hanno fatto nessun effetto?Purtroppo noi stupidi ci siamo affidati hai dottori.Abbiamo il dubbio del targin perchè è talmente potente che non arretto il cuore.grazie.

    RispondiElimina
  27. A causa di gravi problemi alla colonna vertebrale prendo Targin 15mg ogni 8 ore.
    Il dolore è abbastanza controllato anche se tra una dose e l'altra c'è un calo di copertura del farmaco.
    Gli effetti collaterali sono stati per lo più su disturbi intestinali anche molto forti.
    Adesso va bene

    RispondiElimina
  28. Mio padre assume 40mg di Targin 2 volte al dì a causa dei linfonodi inguinali ingrossati e infiltrati nel muscolo pelvico. Ma la terapia non ha effetto (oltretutto si è presentata un po' di stitichezza...). Il medico ha detto di aumentare la dose fino a 80mg x 2v al dì, ma non Le sembra troppo? Gianluca.

    RispondiElimina
  29. La dose suggerita è alta, ma è comunque utilizzabile e rientra nelle indicazioni d'uso del Targin.
    Ma non ha proprio il minimo minimo sollievo? Niente niente?
    D'altra parte, sicuramente dovrete aspettarvi un peggioramento della stitichezza...

    RispondiElimina
  30. Salve, mia mamma ha forti dolori alle ossa, il medico, diagnosticando un'artrite, gli ha prescritto 20mg di targin (una compressa al mattino e una alla sera) e riabilitazione fisica. A lungo termine, l'assunzione di questo farmaco, potrebbe compromettere qualche cosa? Mia mamma è diabetica. GRAZIE

    RispondiElimina
  31. A lungo andare il primo sintomo è la stitichezza, seguito dalla tolleranza, ovvero la necessità di aumentare il dosaggio.
    Per il discorso diabete, va monitorata inizialmente la glicemia: può esserci una interazione, ma dipende che tipo di diabete ha sua madre (insulino dipendente o non insulino dipendente)

    RispondiElimina
  32. Grazie per la celere risposta. Il diabete è di tipo alimentare e non usa insulina (mediamente ha un valore di 140).
    Ne approfitto per porle un'altra domanda: mia mamma ha 60anni. Tipicamente quanto tempo passa prima di dover aumentare il dosaggio? La stitichezza, potrebbe essere un problema? Come la si potrebbe risolvere? Grazie ancora

    RispondiElimina
  33. Per la tolleranza, è estremamente soggettivo. Ma si parla di un lungo periodo.
    Per la stitichezza, l'unico modo è trattarla con lassativi, ai dosaggi più bassi possibili e solo nei casi più "gravi".
    Per quanto riguarda il diabete, se assume ipoglicemizzanti orali, non ci sono praticamente interazioni (parlando in generale, senza sapere quali principi attivi utilizza).

    RispondiElimina
  34. Bungiorno, a seguito forti dolori alle ossa dovuti ad osteoporosi, mia madre che ha quasi 80 anni, per anni ha preso BRUFEN600, ma da un po' di tempo non fa piu` effetto. Il medico lo ha sostituito con TAUXIB 90 ma i dolori sono aumentati! A suo dire, doveva essere piu' potente del brufen, ma evidentemente non ha avuto effetto su mia madre!. Ora gli ha prescritto il TARGIN 10mg, Lei pensa che potrebbe alleviare i dolori?
    La ringrazio per il tempo che vorra' dedicarmi.
    Sabato Manzo

    RispondiElimina
  35. Salve.
    Si tratta di due farmaci molto diversi.
    Brufen e Tauxib sono antinfiammatori (di conseguenza antidolorifici), il Targin è un antidolorifico. Sicuramente dovrebbe dare qualche giovamento (tutto dipenderà dal dosaggio che si potrà aumentare gradualmente in base alla risposta) poichè con il tempo, il dolore di sua madre si è cronicizzato, motivo per il quale l'antinfiammatorio ha perso di efficacia.

    RispondiElimina
  36. E con il Targin sono all'ennesimo analgesico (inutile). Soffro di dolori articolari a causa di una malattia reumatica. Tanto per "gradire" un crollo vertebrale con due fratturate. Effetti collaterali (Targin) quasi nulli. Mi chiedo: Dopo il Targin (10 mg al dì) cosa c'è di efficace per un dolore cronico?
    Grazie.

    RispondiElimina
  37. Buonasera, ho letto sul bugiardino di questo farmaco che non può essere dato a soggetti con problemi polmonari, dato che mio padre ha un microcitoma polmare ma gli è stato prescritto per fratture alle vertebre,può assumerlo ugualmente?

    RispondiElimina
  38. Mi sono perso il commento del penultimo anonimo.

    @Dopo il Targin?
    C'è un mondo, però si va su oppioidi maggiori, di cui il medico deve assolutamente essere sicuro: c'è il Fentanyl, la morfina solfato in compresse, ossicodone ad alti dosaggi. Qualche nome commerciale: Durogesic, MsCOntin, Oramorph, Oxycontin.

    @Ultimo Anonimo
    Il motivo risiede probabilmente nel fatto che il Targin se assunto senza controllo o in caso di sovradosaggi può dare depressione respiratoria. Se assunto secondo le indicazioni mediche, non c'è da preoccuparsi.

    RispondiElimina
  39. ho subito da poco meno di un mese un intervento di stabilizzazione della colonna, s1-l4-l5; è andato tutto bene; sto assumendo il targin(5mg) solo se avverto qualche dolore al nervo sciatico o al rachide, ma non lo assumo ogni 12 ore. E' sbagliato proseguire in questa maniera? Lei crede che in futuro non possa fare a meno di prenderlo?

    RispondiElimina
  40. Non c'è alcun problema ad assumere Targin al bisogno (se ho capito, tra una dose e l'altra possono passare + di 12 ore).
    Essendo un analgesico, quindi sintomatico, la sua azione si esplica ad ogni singola dose, indipendentemente da quando è stata assunta la precedente. E, con un assunzione saltuaria, è ridottissima la possibilità di assuefazione (tolleranza o dipendenza) al Targin (anche perchè è il dosaggio + basso)

    RispondiElimina
  41. E' possibile che assumendo il Targin 1cps ogni 12h (solo una sc. da 28cps), come prescrizione medica, si puo' andare incontro ad un Ischemia celebrale ?
    Ad una signora di 71 anni, ha fatto PS in ospedale l'11-12-2011 per dei sintomi degli effetti collaterali del suddetto farmaco ed ieri è stata trasferita al 1 posto letto libero al Campus a Neurologia.
    Ora non riesce a muovere bene la lingua.

    RispondiElimina
  42. Mmmm... sembra impossibile che il Targin possa causare DIRETTAMENTE (cioè per le sostanze che contiene) un'ischemia celebrale.
    Anche dall'RCP non risultano possibili tali problemi cardiovascolari.

    RispondiElimina
  43. Volevo chiederle se ci sono controindicazioni a sospendere bruscamente l'uso del targin (20 mg al giorno assunti per circa un mese e mezzo)o se si deveprocedere con riduzioni graduali. Grazie

    RispondiElimina
  44. La sospensione brusca può portare a difficoltà a dormire/addormentarsi, problemi intestinali.
    Potrebbero esserci fenomeni "simil sindrome di astinenza": con che misura dipende dalla sensibilità personale.
    Potete provare a sospendere comunque, ma se vedete che così non va, se la dose assunta erano 2 compresse al giorno, magari scendere a 1 al dì per un paio di giorni può servire.

    RispondiElimina
  45. doc le rivolgo questo problema..... mia madre soffre di emicranie ed in passato le avevano prescritto dropaxin con sandomigran 0,5...soltamente per non fare uso troppi di antidolorifici usava 1/2 lorazepam da 1 mg per dagli un senso di calma e rilasatezza muscolare per testa e cervicale, lo ritiene questo e se puo' utilizzare al momento del dolore targin 2,5/5 grazie!!!

    RispondiElimina
  46. Salve, non ho capito dalla domanda se fa ancora uso di lorazepam perchè il Targin interagisce con esso, aumentando l'effetto sedativo.
    Per le emicranie, il Targin (per il suo contenuto di ossicodone) non è molto prescritto, essendo il mal di testa uno dei principali effetti collaterali possibili.
    Ciò non vuol dire però che il medico possa ritenere valido trattare l'emicrania con Targin.

    RispondiElimina
  47. buon giorno, mia madre affetta da artrosi deformante, cardiopatica e diabetica, prendeva come antidolorifico il co.-efferalgan, pero' aveva problemi di stitichezza, il dottore gli ha prescritto il targin 10 mg,pero' dopo aver assunto 2 compresse , ha avuto crisi di forte vomito e, a seguito di cio' si sono presentati dei dolori alla schiena.
    il dottore ha sospeso la terapia con il targin, pero' mia madre continua ad avere forti dolori.
    come posso ovviare
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i dolori sono quelli presentatisi con l'assunzione di Targin? O sono quelli che aveva già prima con il Coefferalgan?
      Nel secondo caso si tratta di provare altri antidolorifici (magari a base di tramadolo).
      Nel primo, dovrebbero passare una volta eliminato completamente il Targin dal corpo (48 ore di solito).

      Elimina
  48. dopo nove interventi al rachide e l installazione di un neurostimolatore midollare sono comunque costretta a prendere il targin. Che cosa mi aspetta il futuro?

    RispondiElimina
  49. buongiorno la mamma di 81 anni ha iniziato da due giorni l'assunzione di PALEXIA ,50 mg due volte al giorno, su consulto e visita di un fisiatra e del suo medico,per forti dolori che inizialmente partiti dalla schiena si sono poi irradiati all'anca,alla zona inguinale e alla coscia,prima della visita del fisiatra ha assunto TACHIDOL e poi BRUFEN 2 volte al di senza riscontrare nessun miglioramento,è abituata a prendere ,per problemi d'insonnia ,la sera prima di coricarsi (passano 4 ore dall'assunzione di PALEXIA)mezza pastiglia da 2,5 mg di LORAZEPAN le chiedo se può farlo ancora grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, se come dice c'è distanza dall'assunzione. Se assunti contemporaneamente, Lorazepam e Palexia (tapentadolo) possono dare un potenziamento dell'effetto sedativo.

      Elimina
  50. buongiorno sono una donna di 48 anni e dopo tanti tentativi sia chirurgici che farmacologici adesso da poco sto prendendo il targin con risultati discreti sui dolori ma con problemi pesanti a livello gastrointestinale. Le volevo chiedere per quanto tempo posso prendere il targin e se posso aver avuto una metrorragia che dipende dal farmaco .Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      Il farmaco TEORICAMENTE andrebbe assunto per il più breve tempo possibile, "frase fatta" per indicare "fino a che c'è dolore".
      Quantificando, si può utilizzare per mesi (anche anni in casi particolari e sempre sotto controllo medico) con eventuali aggiustamenti di posologia in base al tipo di risposta (es. aumento della dose in seguito a tolleranza)

      Elimina
  51. volevo chiedere se posso sospendere il targin da un giorno all altro. Consideri che prendo due compresse al giorno da 5 mg. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, anche se è POSSIBILE che si verifichino alcuni effetti sgradevoli (comunque temporanei) a livello di esacerbazione del dolore (percepirne di + di quello che in realtà è), peggioramento della qualità del sonno, qualche problemino intestinale.
      Ripeto comunque che NON è detto, può essere benissimo (lo auguro) che non ci sia alcun problema.

      Elimina
  52. Buongiorno, la mamma (81 anni) da circa una settimana assume Palexia (tapentadolo))per una diagnosi di polineuropatia da mercoledì ha l'influenza che ora si è trasformata in bronchite, l'ha già avuta il mese scorso ed è stata curata con Augmentin, può assumere ancora qiesto antibiotico senza problemi? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, non esistono in letteratura segnalazione tra trapentadolo e amoxicillina + acido clavulinico (Augmentin).

      Elimina
  53. Buongiorno, mia madre 83 anni, dopo aver preso Jurnista per 1 mese è passata, a causa dei suoi effetti collaterali, al Targin iniziando alla dose di 5 la mattina e 5 la sera, dopo 10 mesi attualmente prende 25 la mattina e 20 la sera, tutto questo per dei fortissimi dolori articolari (dovrebbe mettere una protesi all'anca sx, una protesi al ginocchio dx e una al ginocchio sx) ma non è operabile per un problema di insufficienza tricuspidalica al cuore. All'aumento del dosaggio del farmaco non è mai corrisposto una diminuzione del dolore, anzi i dolori lancinanti (urla e pianti per ogni minimo spostamento), ci sono durante tutto il giorno, i medici ora consigliano di associare al Targin anche il Contramal, 8 gocce la mattina e 8 la sera, volevo chiedere se la combinazione di questi 2 farmaci è consigliata e se il dosaggio è corretto per una donna anziana 83 anni 60 chili, con problemi di ipertensione e ipotirodismo. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premettendo che la scelta del dosaggio finale è sempre competenza del medico, posso dirle che la posologia media di gocce di Contramal è sulle 15-20 gocce, quindi 8 non sono un problema (dato anche il peso della persona).
      La contemporanea assunzione di Targin e Contramal è generalmente sconsigliata in quanto interagiscono tra loro potenziandosi a vicenda, aumentano l'effetto sedativo di entrambe. Una interazione nota del Contramal è di riportare dipendenza da oppiacei in pazienti precedentemente dipendenti (di solito ci si riferisce a casi di tossicodipendenza).
      Ricordo comunque che è il MEDICO che ha potere decisionale.

      Elimina
  54. Salve , io ho subito una lesione del plesso brachiale da più di 20 anni , sto assumendo il targin da due settimane , e ho aumentato il dosagio da 5 mg a 10 per due volte a gg , quindi 20 in tutto , finora nn sento nessun beneficio e ho dolori costanti , volevo chiedere se ci vuole più tempo perché facia effetto oppure deboli aumentsre la dose ? Ho provato a fare un impianto di elettrostimolazione ma n mi da i benefici sperati , cosa posso usare per questi dolori assillanti ?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teoricamente l'effetto dovrebbe comparire nell'immediato o comunque in breve tempo.
      Se anche aumentando il dosaggio non ha avuto beneficio, le consiglio di parlarne con il medico per provare altri farmaci.

      Elimina
  55. Salve Dott.re ,sono un ragazzo sportivo(pallacanetro) di 31 anni,dal 31 Marzo soffro di dolore al nervo sciatico per una piccola protusione L5-S1 e dopo svariate voltaren+muscoril e Bentelan, il Dott.re della mia squadra mi ha segnato il Targin 5mg da prendere 2 volte al dì dopo i pasti...leggendo su questo forum mi è venuta un pò di paura onestamente e mercoledì avrei da fare la prima seduta di ozono terapia.Considerando che sabato prossimo iniziano i playoff del mio campionato,secondo lei lo devo iniziare questo benedetto Targin o aspetto ormai l'ozono terapia???Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io aspetterei l'ozono terapia, anche perché il Targin è un antidolorifico, un palliativo che agisce sul senso del dolore e basta. Non "cura" direttamente infiammazioni o altre lesioni, semplicemente (ma a volte è più che sufficiente) impedisce la trasmissione del dolore.
      Chiaro, è un mio pensiero, senta un Medico per la decisione finale, ma ripeto, se ha fatto senza Targin finora può aspettare qualche giorni prima di iniziare l'ozonoterapia che per esperienza dà buoni risultati nell'immediato (nel lungo non so, ma almeno per un po si sta bene ;))

      Elimina
  56. Buona sera,
    Io prendo il Targin da circa un mese dopo una stabilizzazione della colonna l5-s1 per via di una degenerazione dei dischi detti.

    Prima del targin ho preso molti farmaci tra quali il palexia,ma devo dire che il targin(mi abbassa solo un po la pressione) non mi da disturbi di nessun genere.
    Quando smetto di assumerlo pero i dolori ritornano insopportabili.
    Associo il targin con il lixidol nelle fase acute del dolore.

    RispondiElimina
  57. Ciao.Sono paraplegica da 5 anni, e sto prendendo tanti farmaci per dolori e anche per tanti altri disturbi,adesso a parte Lyrica di 150 mg 2 al di sono aumentati dolori e mi anno prescritto Targin 5 mg 2 al di. ma Targin posso prendere solo in caso di dolori forti o bisogna prendere regolarmente?
    Poi ma Targin e un antidolorifico forte che precede Morfina?
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può essere assunto anche solo al bisogno, nonostante la somministrazione regolare dovrebbe garantire un miglior copertura e controllo del dolore.

      Sulla scala degli oppioidi, il Targin è un derivato della morfina. Sul "prima" o "dopo" il discorso è più complicato: cambia la modalità d'azione, la durata d'azione e l'insorgenza dell'effetto.

      Elimina
  58. Buongiorno, mia mamma (75 anni) è attualmente in cura per dolori cronici alla schieda dovuti a crolli vertebrali.
    Prendeva 20mg mattina e 20 mg sera Oxycontin + 10 mg depalgos al pomeriggio.
    Durante l'ultimo controllo gli è stato prescritto il Targin 20mg come sostituto dell'oxycontin per combattere un po' la stipsi che normalmente ha.
    Dopo le prime assunzioni (1gg) ha lamentato sensazioni di "brividi" ed è ritornata all'oxycontin.
    Sono possibili tali effetti collaterali a parità di stesso dosaggio di ossicodone? La mia sensazione è che sia già partita prevenuta per il cambio di medicinale...Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe essere.
      Il naloxone antagonizza l'azione dell'ossicodone e in certi casi può dare (soprattutto se la paziente assumeva già ossicodone da solo) alcuni sintomi da "sindrome di astinenza" (es. brividi).
      Per il discorso "sensazione", tutto può essere: la psiche è potente ;)

      Elimina
    2. Grazie 1000 per la celere risposta..a questo punto mi viene un ulteriore domanda però...è solo questione di tempo perchè l'organismo si abitui e quindi bisogna continuare e aspettare o proprio vuol dire che invece deve sospendere il Targin perchè non lo sopporta?.

      Elimina
    3. Teoricamente si, col tempo le cose possono sistemarsi. Sul QUANTO... la variabilità individuale non permette di fare stime.

      Elimina
  59. Buongiorno dottore io prendo il targin da 10mg 2 la mattina e 2 la sera e' un anno ormai causa forti dolori alla schiena ( fibromialgia connettivite indifferenziata e miastenia) ora i dolori sono gestibili anche se aumentano sempre quando mi stanco. (sempre). Volevo dire che oltre alla stitichezza sembra da qualche giorno sia sempre in uno stato d'ansia. Può dipendere dal targin? Come posso sospenderlo senza correre rischio di crisi? Grazie mille. MiraM

    RispondiElimina
  60. Salve, mi chiamo Silvia, scrivo per mio padre che da 3 mesi soffre di lombosciatalgia, con dolore irradiato alla gamba sx, la sintomatologia nei tre mesi è sempre più peggiorata, ora non riesce a camminare per più di 2 metri, la posizione seduta non sempre è favorevole e anche il riposo notturno è diventato difficoltoso. Alla rmn lombo-sacrale si evidenzia .."protusione discale L5S1.."; da questa diagnosi è iniziata la somministrazione di Bentelan4mg per 4 g, seguita da bentelan 1,5mg; fatto per due volte a distanza di una settimana, marea di tachidol, depalgos, artrotec, punture di voltaren, ora tauxib e lyrica, una somministrazione epidurale di cortisone con esito negativo. Ora l'ultimo consiglio del neurochirurgo Targin 10mg per due.
    Non nascondo la mia preoccupazione per l'assunzione di tutti questi farmaci e mi chiedo se la diagnosi sia errata. Ma si possono associare tutte queste medicine a distanza di un giorno?Il Targin 10 avrà qualche risvolto positivo o sarà l'ennesima illusione. Aspettando un suo importante parere porgo distinti saluti e la ringrazio anticipatamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sull'efficacia del Targin nessuno può dare garanzie senza provare, poichè ogni persona ha una variabilità individuale che la rende unica.
      Sicuramente, tra i farmaci che ha provato è quello che si avvicina al Depalgos... ed è quello che mi fa pensare che se il Depalgos ha fatto poco... non so.
      Poi, io proverei comunque: vale la pena trovare un analgesico che risolva (anche se come cura palliativa) il dolore.
      Sulla somministrazione sequenziale di vari farmaci: sicuramente il fegato ha avuto un bel da fare :) l'importante è che non ci siano state eccessiva sovrapposizioni e impieghi ad alti dosaggi (molti farmaci che ha elencato contengono paracetamolo che ad alte dosi non è proprio "amico" del fegato).

      Elimina
  61. Grazie, è stato molto esaustivo.
    Da domani inizieremo Targin 10 mg per 2, tauxib 60 mb 1 cp, lyrica 75 1 cp, e antra 1cp. Non volendo mio patre effettuare una nuova inizione in epidurale, faremo anche bentelan 16mg I.M. per 3 gioni, a seguire Bentelan 8 mg per 3 giorni e infine 4 mg per 3 gioni , tutto intramuscolo. Cosa ne pensa?Eccessivo? la protezione allo stomaco con antra basta 1 cp o meglio per due?
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, è sicuramente una terapia per un dolore cronico molto forte.
      Il gastroprotettore può essere sufficiente 1 (al dosaggio più alto 40mg), 2 cpr nel caso si avvertisse qualche fastidio dopo i primi 3 giorni di terapia.

      Elimina
    2. Grazie per la sua preziosa consulenza.

      Elimina
  62. buona sera dottore. mio padre di 78 anni, cardiopatico serio diabete melito,insufficenza renale cronica e tumore prostatico avanzato con metastasi diffuse ossee. il medico a prescritto cerotti durogesisc ma stava male forte confusione e iper attivita', da ieri in ospedale somministrano targin 5 mg i dolori sono calmi ma ci sono sbalzi di umore e comporamento. vorrei sapere se con il tempo passano questi disturbi e confusione oppure no? grazie per la risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, normalmente passano. Non ho capito però se la somministrazione del Targin è cominciata appena sospeso il Durogesic o se sono passati dei giorni.
      Perchè nel primo caso, potrebbe esserci stato una sovrapposizione di effetti (sinergia) che ha dato i problemi descritti.

      Elimina
  63. CIAO MI CHIAMO ANTO , A MIA MADRE E STATA APPENA SOMMINISTRATO IL TARGIN X DEI FORTI DOLORI ALLA BASSA SCHIENA , DOPO CHE HA ASSUNTO X MOLTO TEMPO IL VOLTAREN , SOLO CHE APPENA PRESO I DOLORI SONO AUMENTATI ,QUASI A NN POTERSI NEANCHE MUOVERE , MI SA SPIEGARE IL XKE ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una possibile spiegazione all'esacerbazione del dolore è chiamato effetto rebound, ovvero il farmaco che di "rimbalzo" causa, come effetto collaterale, il sintomo che in realtà dovrebbe curare.
      RARAMENTE (che non vuol dire IMPOSSIBILE) può capitare che la somministrazione di un analgesico oltre a non sortire effetto, PROVOCHI dolore.
      Sulle precise modalità farmacinetiche, è impossibile dare una risposta precisa senza avere la storia (anamnesi) completa di una persona.

      Elimina
  64. Buon giorno,mia madre con metastasi polmone e ossa sta assumendo targin 20mg al mattino e 10 mg la sera,il dolore è ben controllato ma ha sbalzi d'umore e confusione mentale associato prende Xeristar 60mg che sia l'associazione che fa quegli effetti?A volte delira veramente..Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il targin (ossicodone) può causare intontimento per il suo effetto narcotico.
      L'associazione targin+Xeristar può dare interazioni significative, aumentando l'effetto (o gli effetti collaterali) del Targin.

      Elimina
  65. salve,siccome o avuto 4 interventi chirurgici,3 lombo sacrali è uno alla cervicale c4-c5,da circa 3 mesi mi è tornato forte il dolore lombare sono andato dal neurochirurgo è mi a detto che non possono più operami perchè o una grave stenosi foraminale l5-s1 da tessuto cicatriziale,è l'elettromiografia a evidenziato il denervamento completo di l5-si,allora mi hanno prescritto di prendere 2 pastiglie al giorno di targin da 10 mg,più lyrica da 150 mg,siccome o un sacco di effetti collaterali,non riesco più ad urinare eccessiva sudorazione sempre a dormire perchè non riesco quasi ad aprire gli occhi mal di testa è capogiri.Vorrei sapere sè mi passeranno o bisognerà sospendere le medicine,vi ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      L'indiziato numero 1 è il Lyrica, gli effetti che riferisce sono tipici e abbastanza comuni sopratutto nei primi giorni.
      Infatti, con il passare del tempo e continuando l'assunzione, i sintomi sgradevoli tendono a diminuire fino a sparire.
      Poi, poter dire con certezza che il targin non aumenti questi effetti... Comunque, io continuerei con la consapevolezza che dopo un po, dovranno cominciare a diminuire. Tenga presente che il lyrica da 150 è una dose alta come inizio, nel senso che è partito... bene :)

      Elimina
  66. scusate,vorrei anche aggiungere che oltre a tutti quelli effetti collaterali,il piede non lo muvo più il muscolo del polpaccio destro è 4 centimetri più piccolo dell'altro è o sempre il dolore continuo che và dal gluteo posteriore della coscia polpaccio è tutto il piede,per questo che sono preocupato perchè mi hanno detto che x la gamba non c'è più niente da gare che è persa,mi sembra strano che con le cose che ci sono adesso non si possa fare un'intevento per toglere tutta questa cicatrice ched è li da d 12 anni,è come che le radici di l5 ed s1 sono diventate tutt'uno con il tessuto cicatriziale,per questo mi hanno sconsigliato l'intervento perchè è molto difficile à ci sarebbe il rischio di restare in carrozzina

    RispondiElimina
  67. Salve, leggendo il suo blog vedo che lei ritiene che il Targin, che assumo in misura di 15 al mattino e 10 in serata per forti dolori lombari, possa essere preso anche "fuori orario, diciamo "al bisogno". Il medico di terapia del dolore invece mi aveva detto che non è un cachet, quindi non fuori orari da lui prescritti. Vorrebbe chiarirmi questa diversità di pareri? Grazie infinite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      Per ottenere il miglior controllo del dolore, si consiglia di somministrare regolarmente il Targin (tipo 2 cpr al giorno): in questo modo non si "aspetta" che si esacerbi il dolore e spesso si riesce ad ottenere una buona qualità della vita.
      All'uso "al bisogno" ci si può ricorrere quando il dolore non è continuo, ma si presenta ad episodi (attenzione, non parlo del dolore improvviso e lancinante, detto breakthrough pain, per il quale il targin non è indicato), come ad esempio a giorni discontinui. Se il dolore da trattare è episodico (es. 2-3 giorni a settimana), a volte conviene ricorrere alla posologia "al bisogno".
      Normalmente però, la posologia del Targin è di assumere regolarmente 1 compressa ogni 12 ore.

      Elimina
  68. Salve.Ho 32 anni e da circa 8 mesi soffro dei dolori alle ossa .Gli esami nn hanno evidenziato un grand che, ma il dottore ha detto che ci sono delle forme reumatiche che con l'esame del sangue non si vedono..mi ha prescritto la somministrazione del targin per sette giorni. Riuscirò a risolvere i miei problemi ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno!
      Bella domanda, la sfera di cristallo non ce l'ho :)
      Sicuramente bisogna essere consapevoli che il Targin è un antidolorifico, perciò un palliativo, NON cura una patologia ma toglie il dolore.
      Sicuramente vale la pena provare, ma la certezza assoluta.. mmmh...

      Elimina
    2. Quindi non è medicinale adatto per curare i reumatismi ??? Mi toglie dolore e basta???

      Elimina
    3. E' adatto per il trattamento del dolore (anche di natura reumatica), ma non è un antireumatico...
      Toglie il dolore...

      Elimina
  69. gentmo dott., mia madre, 70 anni, a maggio 2012 a seguito avanzamento di malattia oncologica e comparsa di fortissimi dolori resistenti ad antidolorifici(paracetamolo,codeina etc..), ha iniziato terapia del dolore con Depalgos poi interrotto per problema di stipsi e sostituito con Targin /iniziato con dosaggi minimi. nel frattempo, il 17/7 è stata operata d'urgenza di colostomia permanente per occlusione dovuta alla sua malattia. (carcinoma ovarico bilaterale stadio 3/4, esteso poi alla vagina)
    dopo tale operazione sono scesi drasticamente i valori di emoglobina 7.4, emocromo2.8, albumina e i dolori sono , se possibile, aumentati.
    Pertanto hanno aumentato il targin a 20mg 3 volte al dì + oramorph 20 mg all'occorrenza (3 volte al dì). + all'occorenza TACHIDOL 500MG.
    ho un po' di domande:
    1) - quando sta molto male, l'uso del targin sembra non migliorare la situazione. e in un paio di occasioni ho notato migliore risposta come antidolorifico utilizzare il tachidol al posto dell'oramorph. é possibile?
    2) spesso trovo nel sacchetto della colostomia, il targin. e, verificando, ho scoperto che non c'è solo l'involucro ma la pastiglia intera. Possibile che faccia effetto comunque?
    3) negli ultimi giorni le feci sono liquide. Secondo lei potrebbe convenire ritornare al depalgos?

    scusi se mi sono dilungata. ho fra l'altro dimenticato di dirle che mia madre sta facendo la MDB per cui di notte assume sottocute,tramite siringa temporizzata, octreotide x 10 h,. Questo potrebbe influire sull'assorbimento del targin?
    grazie infinite e scusi il disturbo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      Il quadro di sua madre è molto complesso, per cui mi limito a rispondere alle domande di cui sono sicuro.
      Domanda 1: è altamente probabile che sia reale la miglior risposta al tachidol (che contiene codeina+paracetamolo) piuttosto alla morfina il cui effetto viene IN PARTE neutralizzato da un componente del Targin (il naloxone).
      Il naloxone è infatti usato come antidoto alle overdose da oppiacei; il razionale di usarlo in un farmaco come il targin è di limitare gli effetti collaterali. Ma oltre a quelli, si diminuisce anche l'efficacia del farmaco stesso e di altri oppiacei quale la morfina.
      2) no, non è possibile. Se viene escreta immodificata, vuol dire che la pastiglia non è stata assorbita, quindi in quel caso non può avere avuto effetto (o comunque effetto terapeutico).
      3) è un possibile effetto collaterale del targin, sempre legato al naloxone. Sul ritorno al depalgos, il parare del medico è obbligatorio.

      Elimina
  70. Salve, ho 46 anni e da due anni stò non vivendo per dolori forti e disabilitanti tra schiena/anche, da RMN ampie protrusioni radicolate S1-L5-L4-L3, con cedimenti che mi obbligano ad utilizzare le stampelle per poter muovere qualche passo; collo e spalle, con espulsione di ernia cervicale e recente discectomia C6-C7 con artrodesi (fine giugno), sindrome fibromialgica; ultima scoperta (2 settimane fa) Sclerosi dei tetti acetabolari, con osteofita su ciglio acetabolo. Ciclo di ozonoterapia senza alcun risultato. Trattata con Liryca, Voltaren & Muscoril, Bentelan, Arcoxia, Toradol, Medrol e chi più ne ha . . . Tutti abbandonati per insuccesso. Da quattro giorni ho iniziato Targin 10 mg (1 mattino / 1 sera), ma avendo ancora dolori forti, l'ortopedico mi ha aggiunto 1 compressa, arrivando a 30 mg al dì. Nonostante ciò, ho male più di prima e non solo alle ossa ma prende i muscoli di schiena e cosce. Non avendo modo di ricontattarlo, vorrei sapere da Lei se posso abbinare al Targin, il Sirdalud 4 mg, come miorilassante, solo 1 cp prima di coricarmi, per provare a vedere se così riesco a stare un pò a letto. Confido in una sua risposta, quanto prima, Ringraziandola in anticipo.

    RispondiElimina
  71. Buonasera. Dando x scontato che abbia già assunto il Sirdalud, non ci sono interazioni tra esso e il Targin.

    RispondiElimina
  72. Buongiorno, sono a letto da sabato per un tremendo dolore al collo, spalla e braccio destro. Sabato ho preso due antidolorifici senza esito così come le punture di voltaren e muscoril di domenica... Ieri sono andato al pronto soccorso e mi hanno fatto una tac (impossibile fare una RM visto come ero ridotto) si evidenziavano due ernie C5-C6 e C6-C7 e mi hanno dimesso con prescrizione 1 settimana di targin 10 2 volte al giorno con tachipirina. Nonostante tutto anche ieri (dopo due tre ore dall'assunzione del farmaco tutti i dolori, soprattutto al braccio che mi impedisce di bere, mangiare, e soprattutto di riposare... Sono tre notti che non dormo! Oggi il medico ha pensato di introdurre lyrica, sospendendo eventualmente targin, che ne dice?? Come posso liberarmi per qualche ora almeno di quei lancinanti dolori???
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è passato al Lyrica significa che c'è qualche nervo a avere problemi. E se è così, il Lyrica dovrebbe risolvere (o comunque, migliorare molto la situazione). Data la sonnolenza e vertigini che può dare il Lyrica, può essere utile sospendere il Targin, ma il parere deve essere del medico.

      Elimina
  73. buonasera a mio padre è stato prescritto il palexia per un forte e continuo dolore alla schiena ma lui soffre di miastenia gravis e vorrei sapere se quel farmaco può prenderlo senza effetti collaterali il medico che glielo ha prescritto non sa risponderci non conoscendo la miastenia che ha mio padre la ringrazio e speo che possa aiutarmi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma suo padre assume farmaci x la miastenia? (tipo Mestinon)

      Elimina
  74. Gentile dottore, a mio padre è stato diagnosticato un crollo vertebrale di L1. In attesa di effettuare una vertebroplastica sta assumendo il targin da 5 mg. 2 volte al dì. Dopo 4 giorni di assunzione lamenta dolori ancora più atroci e non riesce più a stare in piedi o seduto ma solo a letto senza muoversi troppo. Il targin può dare aumento della sintomatologia dolorosa? Cosa mi può consigliare? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è possibile: si chiama esacerbazione del dolore (ne ho parlato in alcuni commenti sopra).
      Il consiglio può essere quello di sospendere l'assunzione e di riferire al medico che valuterà se ricorrere ad altro farmaco.

      Elimina
  75. Buonasera dottore,
    ho 50 anni e soffro da 3 anni di dolore lombare L3 continuo che non mi permette di stare seduto,causa per cui ho dovuto lasciare il lavoro. Ho preso dal 2009 fino ad aprile 2012 il tramadolo in attesa che qualche dottore trovassi la cura giusta, per poi passare al Targin da 20, che uso quindi da 6 mesi .Adesso sono in cura in un centro di fisiokinesiterapia, dove mi consigliano per la riuscita delle loro cure, di sospendere il targin ed entrare in un centro di disintossicazione dei farmaci.......Dottore Lei cosa ne pensa????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo di poter esprimere un giudizio non conoscendo la sua storia, i farmaci usati, le cure seguite, ecc...
      Sicuramente l'uso di farmaci di un certo tipo )es. oppioidi o oppiacei) può portare a dipendenza per cui può rendersi necessaria una "disintossicazione".
      Se avesse assunto SOLO tramadolo e poi targin, POTREBBE essere eccessivo parlare di disintossicazione, ma poichè RIPETO non ho idea di quali altri farmaci ha assunto (dall'aspirina in su per intenderci), mi fermo qui.

      Elimina
  76. grazie dottore per la gentile risposta.
    la mia storia è questa: il dolore è ben distinto in una piccola lombare sinistra , al trigger point del quadrato dei lombi. i prodotti assunti sono esclusivamente quelli detti cioè
    tramadolo dal 2009 ad aprile 2012 , alla fine prendevo 400 mg al di di tramadolo.
    poi Targin da 20 2 pasticche al giorno. poi nessun altro farmaco. sono 3 anni che giro l'italia
    da un neurochirurgo all'altro, poi osteopati, fisiatri, neurologi ecc...... nella speranza che qualcuno riesca a capirci qualcosa. naturalmente ho fatto anche terapie neuropatiche ,subito nel 2009 . adesso sono appunto in cura in un centro di fisiokinesiterapia ,che mi chiede di
    ricoverarmi in un centro di disintossicazione degli oppiodi, per poi riprendere dopo le proprie terapie di digitopressione del trigger point. è da agosto che stanno cercando un centro di disintossicazione , a patto che serva, ma non lo trovano......io abito in toscana

    RispondiElimina
  77. Buonasera dottore,sono una donna di 50 anni che assume targin 20 al mattino e 20 alla sera da tre mesi come terapia del dolore per capsulite adesiva, ma da qualche giorno avverto forti vampate di calore.
    Non ho invece mai avuto problemi intestinali come riferiscono altri soggetti.
    Meglio diminuire il dosaggio a passare ad altro farmaco?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      Le consiglio assolutamente di contattare il medico, sia per valutare l'origine delle vampate (sono già 3 mesi che assumeva Targin senza problemi, potrebbero essere legate ad altro farmaco assunto, anche solo saltuariamente), sia per impostare (se il medico lo riterrà necessario) una diminuzione graduale del dosaggio onde evitare sindromi di astinenza o di rebound legate all'improvvisa interruzione del farmaco.

      Elimina
  78. ciao cio una ernia l5 s1 de piu de 6 mesi ho fatto 3 terapie e niente 1 quella del muscoril.bentelan,oruni, senza risultado poi ho fatto la infiltrazione de ozzono y niente esto a letto de un meses risco alzarme pero dopo de 10 minuti me comincia a fare male parecchio el piedi. adesso me hanno detto de prendere targin 10mg x 10 giorni 2 al giorno y fare 10 sedute ciclo tens questo me guarira.sto senza lavorare e fino adesso ho spesso i soldi senza nesun resultado cosa me consiglia da fare. grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provare, ma il Targin non guarisce l'ernia. Toglie il dolore e permette di lavorare, camminare, muoversi, ma se c'è un'ernia... Quella rimane e prima o poi tornerà a far male.
      Ma almeno per un po' si starà bene.

      Elimina
  79. esiste Targin a fiale????

    RispondiElimina
  80. Buonasera dottore, non riesco a sospendere l'assunzione di Targin.
    Ho iniziato ad assumerlo nel mese di Giugno per un'ernia foraminale nella dose da 10 mg 2 volte al dì, mi è stato di grande aiuto tutta l'estate senza alcun effetto collaterale, ora il male è svanito, ho progressivamente ridotto la dose fino ad una pastiglia da 5 mg al dì senza problemi, ma non riesco ad interrompere, se salto un giorno passo una notte d'inferno senza dormire, in preda ad agitazione non potendo stare fermo nel letto.
    Cosa posso fare? C'è qualche farmaco che mi possa aiutare nella sospensione?
    Ringrazio anticipatamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IL consiglio spassionato è di sentire il medico sulla scelta di un eventuale prodotto da utilizzare per favorire il sonno (si usa moltissimo la valeriana in questi casi, spesso con buoni risultati).
      l'alternativa è provare a sostituirlo con altri farmaci tranquillanti (benzodiazepine), la cui prescrizione è compito del medico (sono soggetti a ricetta medica)

      Elimina
  81. Buonasera, la contatto per mio padre, quest'estate gli è stata diagnosticata una lombosciatalgia dovuta ad ernia intraforaminale l4-l5. E' stata trattata per 4 mesi con tantissimi farmaci (contamal, toradol, artrotec, bentelan, desametasone,depalgos,targin)Non trovava giovamento con niente, il problema maggiore era non riuscire a camminare per un forte dolore alla gamba sx. Ora al ripresentarsi della sintomatologia in modo acuto anche con difficoltà ad assumere la posizione distesa nel letto e quindi a non riuscire a riposare, stiamo andando per tentativi. Per 2 giorni ha preso 20 gtt di contramal, poi ormai da 3 gioni depalgos5 mg per 3. L'effetto benefico è impercettibile. Cosa mi consiglia? Tra targin e depalgos?Associare orudisR al depalgos o targin può essere pericoloso.
    La ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Data l'enorme resistenza, mi verrebbe da dire di parlare con il medico di altri farmaci antidolorifici.
      Es. cito il Palexia, farmaco antidolorifico "nuovo" (esiste dall'anno scorso), ma che assolutamente deve essere valutato dal medico.
      Tra Targin e Depalgos, a questo punto sarebbe meglio depalgos che non contiene il naloxone, sostanza che limita gli effetti collaterali, ma anche diminuisce l'effetto analgesico.
      Si può associare Orudis R, ma sempre sotto controllo medico.

      Elimina
  82. La mia signora prendeva il targin 40 per 2 volfe al giormo, ora dopo aver calato la dose ha sospeso il trattamento, ma avverte ancora gli effetti collaterali conosciuti ...quanto tempo durano questi effetti ? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      Non posso dare una risposta precisa non sapendo se l'interruzione è stata graduale (e in quanto tempo, esempio settimane o mesi) o brusca.
      Generalmente parlando, servono almeno 2-3 settimane per eliminare i sintomi, ma ripeto, ogni caso va valutato singolarmente.

      Elimina
  83. Buongiorno,
    ho letto attentamente alcune delle sue risposte, ma mi resta
    questo dubbio:
    mia madre di 83 anni, da due anni assume targin 10mg a causa
    di dolori artrosici cronici provocati da esiti di fratture
    alle vertrebe, scoliosi, artrosi, osteoporosi. Di recente sia il geriatra che il fisiatra hanno suggerito l'aumento
    graduale del dosaggio. Il suo medico di base si dichiara contrario a questo tipo di farmaco, ma non ce ne spiega i motivi. Mia madre è curata anche per depressione involutiva
    e demenza senile.Potrebbe, per cortesia, fare delle ipotesi
    sui possibili motivi della contrarietà dei medici all'assunzione degli oppioidi, una volta verificato che non esistono le controindicazioni indicate sul foglietto illustrativo? Ad es. non risulta che mia madre soffra di insufficienza renale o epatica.
    Grazie per la risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      Premesso che è solo una opinione personale, credo ci possano essere 2 MACRO motivi:
      1. presenza di una controindicazione di cui è a conoscenza il medico e, di conseguenza, sulla quale non posso dire nulla

      2. "problema" culturale: l'Italia è il fanalino di coda nell'uso degli oppioidi (x motivi che non sto a elencare). Da + di 10 anni (dal 2001) la legge ha tentato sempre più di facilitarne la prescrizione, con una spinta maggiore nel 2008 e 2010.
      Nonostante queste semplificazioni burocratiche, però, non si è assistito ad un conseguente aumento significativo di prescrizioni, segno che c'è ancora tanto da fare.

      Ma come ho detto, è una mia opinione...

      Elimina
  84. Buonasera dr, stavo cercando informazioni sul targin.. e ho trovato Lei.
    Mio padre ha un mesotelioma polmonare.. prendeva ms contin.ma gli è stato prescritto ora il targin che prende per due volte al gg, 80mg. un medico gli ha anche rescrito 1 capsula al gg di lYrica. e la posologia era di una lyrica+40mg targin x 2 volte al giorno.
    ora mio padre da allora ha perso completamnte l'appetito .e ha sempre sonno, quasi confuso.. non è piu lui..
    secondo Lei sono i due medicinali insieme??
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmm, no.
      Il Lyryca agisce diversamente (sul dolore neuropatico, "nervi").
      Probabile invece che sia il Targin dato che è un farmaco diverso dall'MS Contin.
      MSContin è morfina.
      Targin è ossicodone, un derivato più potente della morfina. I sintomi che descrive sono i classici da oppiacei.

      Elimina
  85. grazie mille per la sua gentile risposta

    RispondiElimina
  86. Ciao, ho 53 anni e la settimana scorsa mi è stato prescritto il Palexia 50 mg. per i dolori acuti che da tempo ho a causa di fibromalgia e artrosi. Ho subito un intervento di ESA nel 2004 e quando ho letto nelle precauzioni che si dovrebbe evitare di prenderlo se si hanno ferite in testa, e allora non l'ho preso. Non avevo mai letto una cosa del genere nei foglietti illustrativi dei medicinali e mi sono spvanetata.Cosa mi consiglia?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scuso x il ritardo nella risposta, ma mi sono documentato su questo fatto dato che non ne avevo proprio idea.
      Il motivo è legato al POSSIBILE effetto che hanno gli oppioidi su persone sensibili ad aumento della pressione del fluido cerebrospinale (come risposta alla depressione respiratoria che possono causare).
      Ecco perché chi ha ferite alla testa o alta pressione intracranica non dovrebbe quindi utilizzarlo.

      Elimina
  87. Mio papà prende il targin 20 x tumore con metastasi anche alle ossa. Siccome i valori del emoglobina sono scesi tanto volevo sapere se il targin influisce. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      Non mi risulta, ma sicuramente un medico potrebbe darle una risposta più precisa.

      Elimina
  88. Salve,mi chiamo Andrea e avrei da porle un mio problema:
    da circa due mesi prendo lyrica 75mg e targin da 5mg per un dolore cronico dietro la schiena parte dx ho una contrattura perenne al muscolo,Da quando il mio medico mi ha prescritto i due farmaci non ho avuto effetti collaterali di nessun tipo.Ora da due gg non prendo piu' targin perché il medico mi ha detto di prenderlo in caso di dolore e continuare con lyrica 75 mg..
    mi sta' succedendo questo che per me lyrica non serve a nulla e sento di nuovo il dolore e tutti i malesseri che avevo prima dell' assunzione del farmaco. Quindi prendo lyrica 2 volte al gg ma per me non fa proprio nulla il dolore e tornato come prima, secondo lei che devo fare ...grazie

    RispondiElimina
  89. Sono Andrea e volevo aggiungere al messaggio mandato che da quando ho preso lyirica e targin sono stato molto meglio e come dicevo senza nessun effetto collaterale. Ho ricominciato risentire il dolore quando ho smesso targin e sono regolare due al gg di lyrica 75mg ma per me non fan no assolutamente nulla.Ho ricominciato a star male...Mi scusi per la ripetizione ...aspetto sua risposta grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      Di botta verrebbe da dire di continuare col Targin, ma DEVE sentire il medico.
      Il motivo è questo: il Targin è un farmaco antidolorifico, toglie il dolore ma NON cura la causa. Nonostante sia formulato per evitare dipendenza, il suo lungo uso la può causare.
      Il Lyrica agisce sul dolore neuropatico, ma ha un meccanismo molto diverso (più "leggero") del Targin.

      Insomma, non mi stupisce quello che dice, ma la scelta di assumere il Targin continuamente spetta solo al medico.

      Elimina
  90. Buongiorno, la mia mamma, che ha un'insufficienza renale di 5 grado, ora assume Targin 5/2.5 da 4 giorni nella misura di 1 al giorno per poi successivamente aumentare a 2 al dì. Da quando ha iniziato questa terapia accusa dolori più forti alla schiena e gambe....premetto che prende questo farmaco per problemi dovuti ad una "brutta" schiena e conseguentemente ai nervi delle gambe. Pensa che sia normale questa acutizzazione del dolore? Grazie dottore..

    RispondiElimina
  91. Buongiorno. Assumevo 300 mg/die di deidrocodeina per forte lombosciatalgia (farmaco non in vendita in Italia: Codidol 120mg), adesso che sono in Italia devo cambiarlo, ma sono indeciso tra oxycontin e targin. L'oxycontin mi basta sui 40 mg/die, quando dovrei prendere di Targin? Rilevo inoltre che l'oxyxontin non mi fa tutta questa stitichezza, grazie e buona settimana
    Michele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante quel che si dice (che il Targin darebbe meno effetti collaterali), in ambiente clinico (a quanto ne so) si ritiene meglio utilizzare l'ossicodone.
      Dal punto di vista teorico, 40mg di oxycontin sono più efficaci di 40mg di targin (1 cpr 2 volte al di) dato che parte dell'effetto verrebbe contrastato dal naloxone e poichè si tratta di compresse a Rilascio Prolungato.

      Per la stitichezza, è un'ottima cosa. Non è un effetto collaterale "fisso" (come tutti gli effetti collaterali), di certo è comune.

      Elimina
  92. Salve anche io ho preso per diversi mesi il targin,poi fatto delle flebo di perfargan due al giorno per un mese,poi palexia da 100,150 due volte al giorno e laroxyl 5 gocce alla sera,più una compressa di teventez alla mattina per la pressione. Conclusione tutta questa tiritela dura da settembre 2012,ho messo su 10 kg. e mi sento gonfia come un pallone e a volte fatico a respirare più stitichezza,non ne posso più,la mia domanda è la seguente..... se smetto tutto di botto ( che è la mia intenzione) che conseguenze posso avere?
    Grazie mille per la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è sicuramente una bella idea.
      Ci si può aspettare esacerbazione del dolore (ovvero sentire più dolore di quanto in realtà non ci sia), per una downregulation del suo organismo => il corpo si è abituato a certi farmaci per non sentire (o sentire meno) dolore.
      Per non parlare di sbalzi pressori (con pericolosi picchi) per la mancanza dell'azione del tevetez.
      Capisco tutti i suoi problemi (sicuramente legati almeno in parte ad alcuni di questi farmaci).
      Smettere si può, ma GRADUALMENTE (nel giro di MESI). Quali farmaci togliere, come togliere e che dosaggi usare li deve stabilire il medico.

      Elimina
    2. Grazie per la risposta,gentilissimo.

      Elimina
  93. Gentile dottore, volevo delucidazioni riguardo il percorso intrapreso da mia madre riguardo il Targin. Nel maggio 2011 dopo un periodo di Jurnista, per severa artrosi, mamma, ora 83enne, ha iniziato a prendere Targin 10 (5 mattina + 5 sera) ma, non avendo grossi benefici, i dottori in questi anni, gradatamente, hanno aumentato fino ad arrivare a 45 (20 mattina + 25 sera) senza però ottenere una riduzione minima del dolore, ora siamo nella fase di regresso, solo 5 la mattina, ma dalle ultime analisi, i dottori dal protidogramma notavano albumina 33,7% (4,18g/dl), alpha1 1,6% (0,20g/dl), alpha2 5,6% (0,69g/dl), beta 57% (7,06g/dl), Gamma 2,1% (0,26g/dl) e poi emoglobina 7,7 globuli rossi 2,69 ematocrito 25,1 ves 147 ferritina 1178 e altri valori fuori norma, questi, ovviamente, nel maggio 2011 erano tutti corretti (tranne la ves), volevo chiederLe se il Targin preso per più di 2 anni e per più di 1 anno e mezzo a 45 giornalieri poteva in qualche modo avere influito così pesantemente sul fegato.
    La ringrazio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve.
      L'aumento dei valori degli enzimi epatici è uno degli effetti più comuni dell'uso del Targin.
      Ma questo non ci garantisce ASSOLUTAMENTE che l'aumento sia SICURAMENTE dovuto al Targin, solo che il Targin può aver giocato un qualche ruolo.

      Elimina
  94. Gentile dottore , sto assumendo targin 10 mg due volte al dì,in seguito a radiofrequenza pulsata infrascapolare dx con esito negativo,ma questo dosaggio non toglie il dolore molto forte e mi provoca effetti collaterali quali nausea, tachicardia, aumento della pressione, insomma passando da 5 a 10 mg da oltre 10 giorni non riesco a gestire normalmente una giornata e non so come assumere lo stesso farmaco , visto che il medico curante è in ferie.Mi chiedevo se potesse darmi qualche indicazione al riguardo.
    grazie valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Servono altre informazioni.
      Quanto tempo fa ha iniziato ad assumere Targin (dose da 5mg, giusto)?
      Con i 5mg se ho capito bene non aveva beneficio; ma aveva comunque effetti collaterali?

      Elimina
  95. Buongirno,
    ho iniziato ad assumere il Targin i primi di Luglio con dosaggio 5 mg senza beneficio e con effetti collaterali, che sono però svaniti dopo circa una settimana, quindi ho continuato la cura, per poi passare a 10 mg due volte al dì (oltre muscolil 8 mg, toradol 10 gocce tre volte al giorno al bisogno).Gli effetti collaterali del dosaggio minimo erano giramenti, nausea, come ho letto in molti casi, aumentando però a 10 mg il dosaggio, questi sono stati molto forti, come indicato. Ora ho ridotto la dose a 5mg e non so se sono intollerante al farmaco nè come assumerlo
    grazie
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene per il ritorno da 10 a 5mg, senza aver interrotto bruscamente.
      Se nel frattempo, pur non avendo benefici non ha neppure effetti collaterali pesanti, il consiglio è di continuare con la dose da 5mg, attendere il medico e vedere sul da farsi.
      Potrebbe essere necessario sospenderlo e provare altre strade, e utilizzando la cose minore la cosa potrebbe essere più facile senza particolari fastidi.

      Elimina
  96. La ringrazio, gentilissimo,buona giornata
    Valentina

    RispondiElimina
  97. BUONGIORNO DOTTORE, MIA MAMMA 67 ANNI DIABETICA (4 insuline al g) HA AVUTO UNA FRATTURA VERTEBRALE CIRCA 2 MESI FA. ASSUME TARGIN 15 + 15 MA RITIENE CHE NON SIA EFFICACE.RIESCE A STARE UN PO MEGLIO SE FA PUNTURA DI VOLTAREN OLTRE AL TARGIN. VORREI SAPERE QUANTO PUò USARE IL VOLTAREN? PER QUANTO TEMPO ASSIEME AL TARGIN? INTANTO E' IN ATTESA DI VERTEBROPLASTICA... LA RINGRAZIO E SALUTO. SARA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Normalmente non c'è interazione diretta tra Targin e Voltaren (diclofenac).
      Recemente è stato diramato un avviso sul voltaren per i soggetti con problemi cardiaci.
      In breve, normalemnte si consigliava 1 iniezione al giorno + 1 a distanza di 10-12 ore se di necessità.
      In base a questo alert e al fatto che comunque assume altri farmaci antidolorifici (Targin), sarebbe bene non fare più di 1 puntura al giorno.
      Per la durata delle iniezioni concordi con il medico, di sicuro non si possono fare per settimane ininterrottamente come il targin.

      Elimina
  98. Dottore buonasera volevo un consiglio sono un ragazzo a cui è stata diagnosticata una fibromialgia di natura psicolog. Mi hanno prescritto il targi 5 mg due volte al giorno ed aumentare in base alla risposta del mio corpo al dolore. Volevo sapere è possibile che la fibromialgia non di natura organica possa risolversi nello stesso modo in cui è comparsa ? La ringrazio anticipatamente e spero in una vostra risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che dico è solo un mio pensiero: si, certo. La psiche umana è enormemente sconosciuta, per cui come ci sono problemi che appaiono all'improvviso, ce ne sono altrettanti che scompaiono all'improvviso.

      Elimina
  99. inoltre volevo sapere se il targin ha anche effetti sul dolore neuropatico . I miei fastidi sono di natura muscolare rigidità e spasmi associati a sensazioni di scosse . il reumatologo mi ha detto che il targin ha effetto anche su questi disturbi volevo sapere lei cosa ne pensava. grazie carmine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, il dolore neuropatico è proprio una dei motivi per cui è usato il Targin, anche se come indicazione parla genericamente di "dolore severo", indipendentemente dall'origine.

      Elimina
  100. Grazie dottore per la risposta anzi le risposte. anche se è solo un vostro pensiero il solo fatto che voi ammettete che ci sia una possibilità benché minima che alcuni problemi possano sparire così come nascono è uno stimolo a credere e a sperare nella reversibilità della patologia.mi hanno consigliato oltre al targin che adesso assumo a 10 mg ogni 12 ore anche se non sortisce nessun effetto sul dolore il flexiban . una compressa prima di andare a dormire perché il dottore dice che agisce anche sull insonnia . la domanda era capire se secondo lei c era qualche interazione con il targin o se i due farmaci erano tranquillamente presi insieme. ho tanta paura la cosa più tremenda è quando ti dicono di non avere nulla di organico ma vivo personalmente con dei dolori e disturbi che non hanno nessun apparente motivo di esserci. mi sembra di essere affetto da una patologia fantasma. di nuovo grazie e buona serata. Carmine

    RispondiElimina
  101. inoltre volevo un ulteriore consiglio. visto che alla posologia attuale non ho benefici dal targin e dato che ho problemi di transaminasi sempre alterati fin dove potevo spingermi come posologia massima per il targin appunto. ho un angioma epatico e ho fatto gli esami per le epatiti e sono negativi. grazie di nuovo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'interazione c'è ed è legata a quanto le ha detto il medico, cioè di prendere il Flexiban prima di dormire: insieme al targin porta ad un effetto sedativo (sonnifero).
      La dose massima è di 2 somministrazioni al giorno, cambiando eventualmente dosaggio: ASSOLUTAMENTE NON ASSUMERE 2 compresse insieme dello stesso dosaggio, ma utilizzare le compresse con il dosaggio più alto.
      Data la situazione epatica, suggerisco di valutare attentamente con il medico se è il caso di insistere o continuare a dosi più alte.

      Elimina
  102. dottore innanzitutto grazie per la risposta come sempre esaustiva. purtroppo per problemi legati appunto alla fibromialgia ho dovuto iniziare una terapia antidepressiva con zoloft e lyrica ma in accordo con il medico abbiamo deciso di sospendere sia il targin che il flexiban . il problema è che ho una forte infiammazione al colon e dovrei fare una cura con cortisone e mesalazina purtroppo ho bisogno di queste terapia e sto cercando di eliminare i farmaci che non sono indispensabili. in più prendo il saMyr tre compresse al giorno da 200mg e un protettore gastrico il pari et 20mg due volte al giorno . secondo lei dottore è comunque una terapia pesante per il mio fegato purtroppo non posso fare a meno di nessuno dei farmaci che prendo. comunque la terapia antidepressiva è composta da zoloft e lyrica più gocce di ansiolitico al bisogno . tutti i giorni quasi alprazig. saluti carmine

    RispondiElimina
  103. Dottore buonasera. A mia madre di anni 84 che lamenta negli ultimi mesi accentuarsi di dolore e limitazione funzionale bilaterale di ginocchio, portatrice di fibrillazione atriale su base dismorfica, è stato prescritto Targin 5 mg 1c la sera e 1c la mattina a distanza di 12 ore. Sono due settimane che prende il farmaco che le causa forte sonnolenza e non toglie il dolore.
    Le chiedo se secondo Lei è il caso di sospenderne l'assunzione perchè pensare di aggiungere farmaco è impensabile dal momento che passa la maggior parte della giornata sul divano a dormire.La ringrazio per una sua gradita risposta. saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potreste provare ancora 7-8 giorni, dopodiché (sentito il medico) si potrebbe davvero sospendere per mancanza di efficacia.
      Inutile assumere un medicinale se non da alcun beneficio, magari il medico potrà farvene provare un altro.

      Elimina
  104. Buongiorno Dottore
    mia moglie, per un carcinoma all'ano sta facendo una radioterapia di 30 sedute, e nel contempo per i dolori dovuti anche a emorroidi di 2° grado prendeva COEFFERALGAN 30/500, all'inizio 3 volte al di, poi 4 volte, per circa un mese (gli esami clinici per fegato e reni ok).
    Siccome ora l'effetto antidolorifico è sceso molto lei ha dolori sempre più forti, il
    radioterapista (consigliatosi con il colonproctologo) le ha prescritto TARGIN 5/2,5 1 compressa ogni 12 ore, ma siccome non migliora molto, stamane il radioterapista le ha consigliato di raddoppiare la dose (cioè 10/5) stesso intervallo.
    Gradirei sapere da Lei se può prendere 2 compresse da 5/2,5 invece che una da 10/5, avendo in casa 2 confezioni da 28 compresse, ed inoltre per quanto tempo, senza causare danni maggiori.
    Al piacere di una Sua cortese risposta, Voglia gradire cordiali saluti.
    Ennio 39

    RispondiElimina
  105. Buongiorno Dottore
    mia moglie, per un carcinoma all'ano sta facendo una radioterapia di 30 sedute, e nel contempo per i dolori dovuti anche a emorroidi di 2° grado prendeva COEFFERALGAN 30/500, all'inizio 3 volte al di, poi 4 volte, per circa un mese (gli esami clinici per fegato e reni ok).
    Siccome ora l'effetto antidolorifico è sceso molto lei ha dolori sempre più forti, il
    radioterapista (consigliatosi con il colonproctologo) le ha prescritto TARGIN 5/2,5 1 compressa ogni 12 ore, ma siccome non migliora molto, stamane il radioterapista le ha consigliato di raddoppiare la dose (cioè 10/5) stesso intervallo.
    Gradirei sapere da Lei se può prendere 2 compresse da 5/2,5 invece che una da 10/5, avendo in casa 2 confezioni da 28 compresse, ed inoltre per quanto tempo, senza causare danni maggiori.
    Al piacere di una Sua cortese risposta, Voglia gradire cordiali saluti.
    Ennio 39

    RispondiElimina
  106. Salve dottore, mi chiamo Erika ed ho 21 anni, ho una malformazione al coccige ed ho recentemente scoperto che una mia zia ha lo stesso identico problema. Io la definisco "coda" è una protuberamza ossea dovuta ad un errata fusione delle ossa, almeno cosi l hanno definito fino ad ora. purtroppo è molto fastidio, sono magra quindi quando mi siedo questa protuberamza va a toccare sulla sedia, per questo sono costretta ad assumere posizioni apparentemente scomode ma che a me fanno sollievo. Purtroppo assumere certe posizioni non è sempre possibile, di conseguenza ogni tanto la zona si infiamma ed il dolore è insopportabile, sono costretta in casa a sedermi su ciambelle da bambini (quelle per il mare) cosi da non toccare sulla sedia. Il dolore prima si alleviava con l oki, e con il passare dei giorni. ora accade sempre più spesso e non so come farlo passare. A mia zia, con il mio identico problema, il medico ha prescritto questo farmaco, potrebbe essermi utile secondo lei?
    io ho problemi di tiroide, non so se questo possa influire.
    Grazie

    RispondiElimina
  107. Buonasera Dottore,
    per un intervento di ricostruzione del ginocchio (per la terza volta!!) mi è stato prescritto il targin 10mg da assumere al bisogno, massimo due compresse al giorno.
    Stanotte ho preso una compressa, ma verso le 5 del mattino mi sono svegliato con delle palpitazioni e dopo un po' ha cominciato a formicolarmi il braccio sinistro e sudorazione alle mani.
    Tutto ciò non è durato molto, una mezz'oretta, ma mi ha fatto preoccupare!
    Sto ancora prendendo l'eparina, però non è la prima volta che prendo il targin mentre sono in cura di eparina, in ospedale ho assunto due compresse 10mg a distanza di 7-8 ore l'una dall'altra.
    Nel foglio illustrativo, a parte le palpitazioni, non noto gli effetti che ho avuto.
    Potrebbe dipendere dall'eparina?

    Avrebbe qualche consiglio?
    Grazie
    Luca

    RispondiElimina
  108. Soffro di male alla schiena persistente da anni ...da 2 anni o male al ginocchio six dalle lastre risulta consumata la cartillagine mi hanno prescritto targin 5mg da prendere anche 2compr x2 va bene ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, io sono tre anni che prendo targin due volte al gg 5 mg per un dolore cronico alla mano dx causata da tendinopatia cronica etc. etc.., a parte gli effetti collaterali ai quali uno si abitua, decisamente la mia qualità di vita è migliorata, purtoppo chi non vive con il dolore non riesce a capire cosa significa e a volte, spesso in ambiente lavorativo, viene voglia di spaccare la faccia a qualcuno...

      Elimina
  109. Salve , volevo portare la mia testimonianza a riguardo gli oppiaceii, da cinque anni che tengo a bada dei dolori cronici articolari dopo una serie di interventi , quindi con l'assunzione di oxsicontin depalgos lirika , per ultimo il targin che assumo da due anni circa 60 mg al giorno più 20 di depalgos o anche più dipende il dolore , in diversi anni ho provato a smettere e con grande fatica arrivavo quasi all'annullamento accostandomi alcuni antidepressivi per il sonno alla notte , visto che il senso di disagio diventava enorme nel momento dell'astinenza .. Ma , con il tempo ho capito che nessuna cura farmacologica avrebbe potuto aiutarmi davvero se non la mia stessa mente , un lavoro mentale frofondo che mi ha spinto a rafforzare la sopportazione al dolore creando motivi positivi nel mio vivere quotidiano , certo non facile ma provato su di me ,effetti collaterali sudurazione e disagio oltre il dolore intenso , ma la mia mente sa che questo può essere superato e ci sto riuscendo grazie all'amore che ho per l'arte , racconto questo perchè conosco molte storie incanalate senza vederne l'uscita e credo ci voglia una svolta che deve nascere da noi e coltivarla ogni giorno . I farmaci servono molto ma non li dobbiamo usare come cura eterna se ci può essere un rimedio alternativo , spesso vogliamo farci curare per essere capiti e compresi e ci dimentichiamo che nessuno può capire il nostro corpo se non noi stessi , vogliamoci bene e non mettiamo la nostra vita in mano alla morfina , questa non ci toglierà il problema lo prolungherà , ovviamente parlo per me come esperienza e percorso che dovrò ancora vare , ma lo voglio e ci riuscirò ! convivere con il dolore è difficile e ti distrugge la capacità di sorreggerlo , ritrovando quella forza il dolore lo si sopporterà molto di più . Grazie per l'ascolto Valentino

    RispondiElimina
  110. Mia madre 8 mesi fa ha subito un incidente con un motocoltivatore, ha subito traumi ad entrambe le gambe( rottura dei legamenti del ginocchio sx, tibia sx rotta, rottura della caviglia e malleolo dx con inserimento di piastra sottocutanea ed altre connesse che ora non ricordo) lentamente sta recuperando, ma avverte ancora dolori acuti nella zona della caviglia/malleolo rotto e del ginocchio, l'ortopedico ci ha detto che i tempi di recupero saranno lunghi (anni) e le ha prescritto per il dolore targin 5 mg due volte al giorno, il medico di base lo ha sconsigliato perchè a lungo andare andrebbe a creare danni ai reni, chi dei due bisogna ascoltare? Certo di una sua risposta, le porgo i miei saluti.

    RispondiElimina
  111. Renatoluigi
    Ho dovuto sospendere il targin in quanto mi stava facendo molto male, è un buon antidolorifico ma non per tutti.

    RispondiElimina
  112. da tanti anni soffro di dolore cronico (cervico bracalgia bilaterale)peggiorata da un trauma (4 frattura tra c6 ec7).ho provato tanti medicinali lyrica,tramadolo,oxi-contin,coefferalgan da 2 anni uso contramal da 200mg 4 pillole al di il medico prima ha aggiunto targin 20 e dopo 2 settimane ha tolto il contamal e portato il targin a 30mg 2 al di......risultato?dopo2 giorni sono a casa dal lavoro pieno zeppo di dolori.....ma nn era meglio continuare l'accoppiata visto che non creava problemi? cosa c'è dopo il targin?e la cannabis? grazie per una pronta risposta

    RispondiElimina
  113. Dottore ho preso metadone fino ieri e oggi sono passato all'oxycontin, fino ieri prendevo 60 di meta e oggi sono passato direttamente all'ossicodone in 24 ore ho assunto40 m.g di ossicodone e in + prendo minias nn sento dolori, posso con tinuare x 2settimane e poi fare uno scalaggio veloce di meta,tipo 50 scalando di 5, cosa ne pensa?

    RispondiElimina
  114. dottore mio padre di 83 anni soffre di ademoma ascellare,gli danno fastidio e dolore.da circa 20 giorni prende :targin 20mgx2,lirica 75 x2 e soldesan 32gttx2e lamenta vertigini stitichezza.stanchezza e inoltre ho notato rossore in viso. ora vorrei chiederle secondo lei puo essere la lirica ad accentuare gli effetti coll equest'ultima a cosa serve esattamente,premetto che lui è anche cardiopaticocon relativa terapia ,dimenticavo che avverte anche difficolta respiratoria e naso chiuso.grazie

    RispondiElimina
  115. Gentile dottore, mia madre, 98 anni, cura con Coefferalgan, 6al giorno, la sua nevrite. Ha provato Contramal in sostituzione, ma le dá nausea .Adesso le somministro Targin 2,5 che fa poco effetto. Si possono prendere due pastiglie insieme ? Grazie Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volendo si (si farebbe direttamente il targin da 10mg). Se con 2 trovasse beneficio, il consiglio è contattare il medico e valutare la prescrizione diretta del Targina da 10mg

      Elimina
  116. Dottore, come si fa a interrompere l'uso del Targin? Mio padre,75anni, è sempre intontito e ha pochi benefici. Ne prende 1 ogni 12 ore. Può smettere o deve dilatare i tempi man mano? Grazie Livia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il consiglio è di passare a 1 al giorno per 7-10 giorni e poi togliere anche quella. In ogni caso, concordate con il medico la modalità più opportuna (data l'età e sicuramente altri farmaci cronici che suo padre assume)

      Elimina
  117. SAlve dottore, mia madre ha 76 anni, da ieri sera sta prendendo Targin da 5 mg, 1 c. ogni 12 ore, stamattina dopo la 2 c. ha forti nause e vomito, sono effetti collaterali normali alle prime assunzioni che nel tempo potranno passare e quindi deve continuare o se nei prossimi gioni tali effetti non passano è meglio sospendere la terapia?
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è normale essendo le prime assunzioni. Continuando la somministrazione dovrebbe instaurarsi la tolleranza, per cui il corpo si abitua al farmaco e non si manifestano più questi effetti negativi.
      Può volerci un po' di tempo, dovreste notare che questi effetti si affievoliscono con il tempo (non spariscono dal giorno alla notte).

      Elimina
  118. Buongiorno, per la fibromialgia ho assunto per un anno 50 mg di palexia due volte al dì. Con il tempo di questi ultimi mesi i dolori sono peggiorati e mi hanno alzato il dosaggio a 100 mg. Anzi, siamo arrivati ad un accordo (perché io avevo timore ad alzarlo). 100 mg la mattina e 50 la sera con cicli di miorilassanti sirdalud (non dormivo più) e con possibilità di scendere di nuovo a 50 se il bel tempo estivo mi aiuta. Devo dire che ora sto bene e dormo abbastanza. Le mie domande sono: per quanto tempo si può prendere Palexia? (ora sono a più di un anno) I miorilassanti sono compatibili con Palexia? (nel mio caso sirdalud). Domanda del secolo: questa maledetta malattia potrà guarire? Le dico che cerco di curarmi bene e di fare molto movimento dolce, se non riesco ad andare in palestra almeno cammino e faccio strechting. Cordialmente

    RispondiElimina
  119. Si può prendere per lungo tempo anche se a distanza di ANNI è possibile che la dose risulti meno efficace. Nessun problema con il sirdalud; "guarire" è un termine impreciso, "controllare" e "ottima qualità della vita" sono più adatti, non so se mi spiego...

    RispondiElimina
  120. buon giorno Dottore, dopo una caduta sul coccige il mio medico ieri mi ha prescritto il Targin che ho prontamente preso dopo pranzo. il dolore non è diminuito durante la giornata, quindi ne ho presa un'altra dopo cena ... risultato: il dolore non è scomparso, in compenso non sono riuscita a dormire perchè andavo in apnea ... depressione respiratoria...quindi ho interrotto immediatamente ed oggi il medico mi ha prescritto l'Aulin. Ma vedo che nessuno parla di questo disturbo, quindi mi chiedo se ho problemi polmonari (premetto che fumo) . il dosaggio di Targin 10mg/5mg. Grazie e saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutametne no. Quello che ha sperimentato è un (grave) effetto collaterale dovuto ad una dose sia troppo ravvicinata sia eccessiva, essendo il suo primo utilizzo.
      La depressione respiratoria è uno degli effetti più pericolosi che possono dare certe sostanze oppioidi.

      Elimina
  121. Gent. Dott. Marco Tornelli, dopo aver assunto una compressa di targin da 10/5 sono iniziati dolori atroci muscolari con sensazione punture di spilli, dopo molti mesi mi ritrovo sulla sedia a rotelle perché i dolori mi impediscono di camminare, ho conosciuto altre persone nel mio stato a causa del targin, la mia domanda è la seguente: cosa può provocare il targin? Infiammazione muscolare? Problemi ai nervi che di conseguenza infiammano la muscolatura? Cos'altro? Consideri che per tentare di togliere l'infiammazione ho usato il cortisone e sono peggiorata ulteriormente, cosa strana perché io il cortisone lho sempre preso senza alcun problema, ora non cammino più e tutto solo per togliere una tendinite cronica al ginocchio. ...appena mi forzo a camminare iniziano dei morsi terribili ai muscoli, ho perso molta forza muscolare ed i medici non sanno piu cosa fare....secondo la sua esperienza visto che conosce bene la molecola cosa potrebbe essere successo? Faccia conto che siamo in tre persone nella stessa situazione dopo 1 compressa di targin

    RispondiElimina
  122. Buon giorno un informazione ! Con il brufen 400mg posso comunque assumere ,meno di un decimo di g di cannabis indica pura al giorno ? Perché la uso come rilassante muscolare per le gambe per la PCI che ho dalla nascita ! Il brufen 400mg me lo hanno prescritto oggi tre volte al giorno per un infiammazione hai nervi della spalla sx e collo lato sx ,che mi tiene bloccato a casa dsl 4 maggio !

    RispondiElimina